Sudoku Killer - PerGioco.net

Vai ai contenuti

Sudoku Killer

Guarda anche:

Sudoku Killer
Esempio
Sudoku Killer
Soluzione
Introduzione
Questo gioco combina elementi del Sudoku e del Kakuro; viene ideata da Misawa Miyuki e pubblicata per la prima volta in Giappone nel settembre 1994 con il nome di Samunamupure. Nel 2005 viene pubblicata dal periodico britannico The Times sotto il nome di Killer Sudoku. Vengono talvolta (erroneamente) utilizzati altri nomi, tra i quali Sumdoku, Sumoku, Addoku, ecc.
In questo gioco non ci sono caselle già occupate da numeri. Oltre ai settori (nell’esempio colorati di bianco o di azzurro) vi sono aree più piccole (appartenenti in qualche caso a settori diversi e delimitate da bordi azzurri oppure da linee tratteggiate), in ciascuna delle quali vi è un numerino che rappresenta la somma dei numeri contenuti nelle caselle che le compongono. Lo scopo del gioco è quello di riempire le caselle vuote in modo tale che in ogni riga, in ogni colonna e in ogni settore siano presenti tutti i numeri da 1 ad N, senza ripetizioni (N rappresenta il numero di caselle del lato del diagramma). Non possono esserci numeri ripetuti neanche nelle aree (dette anche gabbie).
I formati possono essere molto diversi (9x9, 6x6, 4x4, ecc.).
Nel diagramma di esempio c’è un’area in alto a sinistra, completamente inclusa nel settore bianco, composta da tre caselle, la cui somma deve essere 14. Nello stesso settore vi è un’area nella riga in alto, composta da due sole caselle, la cui somma deve essere 12.

Tecniche risolutive
Una tecnica risolutiva molto utile nel Sudoku Killer 9x9 è quella detta “del 45”: in ogni settore la somma dei numeri è sempre 45. Se in un settore vi sono solo poche celle vuote si può tener conto di questa regola, calcolando la differenza fra 45 e la somma delle celle già risolte. Anche nei diagrammi di diverso formato si può utilizzare tale accorgimento, tenendo conto della somma delle celle di ciascun settore.

Varianti
Ultimo aggiornamento: 16/10/2021
© Marino Carpignano 2002-2021
::: Cookie   ::: Privacy  ::: Sicurezza
Torna ai contenuti