Dama - PerGioco.net

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dama

Giochi > Giochi di tavoliere astratti > Dalla A alla Z > C-D > D-Dam
Giochi di tavoliere astratti:    Legenda    Elenco alfabetico    Elenco geografico    Cronologia    Autori    Mappa dei tavolieri    Glossario
Introduzione
Introduzione
La Dama è un gioco da tavolo tradizionale per due giocatori. La parola “dama” proviene dal latino “domina” ed indica il pezzo principale e, per estensione, l’intero gioco.
Tra i giochi del trattato Libro de los juegos, realizzato per conto del re castigliano Alfonso X il Saggio (XIII secolo), spicca l’Alquerque, che risale almeno al secolo XV a.C. Si pratica su un tavoliere formato da cinque file di cinque punti collegati da linee orizzontali, verticali e diagonali; le pedine si muovono di una casella e mangiano quelle avversarie saltandole. Intorno all’anno Mille i provenzali lo adattano alla scacchiera, creando in tal modo il gioco delle fierges. Due secoli dopo aggiungono la regola per cui la pedina giunta in fondo alla scacchiera viene promossa a dama e realizzano così il jeu aux dames, a tutti gli effetti la nostra Dama: la Dama è citata per la prima volta, con il nome francese, a fine Trecento in Inghilterra nel poema Sir Ferumbras.
Esistono regole di gioco diverse, prevalentemente nazionali. In molti casi il supporto di gioco, detto damiera, consta di 64 caselle, ma esistono varianti su damiere di 100 o 144 caselle.
Tra le varianti più conosciute citiamo la Dama Italiana, la Dama Inglese, la Dama Russa, la Dama Spagnola, la Dama Brasiliana. Esiste anche la Dama Internazionale, detta anche Polacca, adottata dalla Federazione Mondiale FMJD ed utilizzata in ambito internazionale per la disputa di campionati europei e mondiali. Esistono anche molte varianti moderne del gioco.
Inviaci un messaggio!





Ultimo aggiornamento: 17/10/2017
 
Torna ai contenuti | Torna al menu