Eternas - PerGioco.net

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Eternas

Giochi > Giochi di tavoliere astratti > Dalla A alla Z > E-F > E
Giochi di tavoliere astratti:    Legenda    Elenco alfabetico    Elenco geografico    Cronologia    Autori   Categorie   Tavolieri    Glossario
Introduzione e regole
Eternas
Introduzione
Il gioco viene ideato da Mark Fuchs nel 2011. Si tratta di un'evoluzione tridimensionale del classico Forza 4 . Per evitare le partite in parità è prevista una eventuale seconda fase, in cui le pedine possono essere mosse da una posizione ad un'altra.

    
Eternas
Figura 1
Eternas
Figura 2
Come si gioca
Il gioco è composto da un tavoliere circolare con sedici pioli, e da 32 pedine (di due colori diversi). Le pedine sono forate in modo da poter essere infilate sui pioli. Le pedine vengono lasciate cadere dall'alto e vanno ad occupare lo spazio libero più basso del piolo prescelto. Su ogni piolo possono essere infilate fino ad un massimo di quattro pedine.
Eternas è comunque giocabile anche su un tavoliere orizzontale, tenendo comunque presente la "forza di gravità" ed il fatto che l'ultima colonna è contigua alla prima.
Si gioca in due. I giocatori giocano a turno. Ogni giocatore ha una sola mossa per ciascun turno. La posizione iniziale è quella riprodotta in figura 1 (tavoliere vuoto). Inizia indifferentemente uno dei due giocatori.
La mossa consiste nell'infilare una pedina su un piolo a scelta, che non contenga però più di tre pedine. La pedina si posizionerà sulla riga, o traversa, più bassa, in una casella non occupata da altre pedine. Il giocatore è pertanto libero di scegliere il piolo che preferisce, con una sola, ovvia, limitazione: il piolo scelto non deve essere completamente occupato.
L'obiettivo del gioco è quello di creare per primi una fila ininterrotta orizzontale, verticale o diagonale di almeno quattro pedine del proprio colore. Quando un giocatore realizza la fila di almeno quattro pedine la partita ha termine anche se rimangono ancora altre pedine a disposizione dei giocatori.
Quando un giocatore termina le proprie 16 pedine a disposizione, e nessun giocatore è ancora riuscito a creare un allineamento valiro, può proseguire il gioco muovendo le pedine già collocate. La mossa consiste nel prelevare la pedina del proprio colore dalla posizione più elevata del piolo prescelto. Anche in questa fase l'obiettivo del gioco rimane lo stesso.
In figura 2 vediamo lo sviluppo di una partita esemplificativa: ha vinto il Bianco alla ventinovesima mossa realizzando un allineamento di 4 pedine in d7-d8-d9-d10.

Inviaci un messaggio!





Ultimo aggiornamento: 05/11/2017
 
Torna ai contenuti | Torna al menu