Picaria - PerGioco.net

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Picaria

Giochi > Giochi di tavoliere astratti > Dalla A alla Z > P-Q > Pente-Plu
Giochi di tavoliere astratti:    Legenda    Elenco alfabetico          Autori      
Introduzione e regole
Picaria
Introduzione
Il Picaria è un gioco praticato dagli Zuni, popolazione amerinda del Nuovo Messico, e dagli indiani Pueblo dell'Arizona. Si tratta di un gioco di allineamento che prevede una fase di posizionamento ed una di movimento, e per tale motivo è simile a giochi quali il Shisima, il Mulino 3x3, il Tapatan, l'Achi, il Tant Fant. Il tavoliere, che riprende quello dell'Alquerque, ma con un numero inferiore di intersezioni, viene utilizzato in due versioni: nella prima i punti di intersezione sono 9, nella seconda sono 13 (si utilizzano anche le intersezioni fra le diagonali).
Picaria
Figura 1
Picaria
Figura 2
Come si gioca
Il gioco è composto da un tavoliere con 13 intersezioni, come in figura 1, e da 6 pedine (3 bianche e 3 nere). Le pedine si posizionano negli incroci, o intersezioni, e non nelle caselle.
Si gioca in due. I giocatori giocano a turno. Ogni giocatore ha una sola mossa per ciascun turno. La posizione iniziale è quella riprodotta in figura 1 (tavoliere vuoto). Inizia indifferentemente uno dei giocatori.
Il gioco prevede una fase di posizionamento delle pedine ed una di movimento, come nel Mulino; non è prevista la cattura.
Fase di posizionamento
In questa fase ciascun giocatore, a turno, colloca una nuova pedina sul tavoliere, in una intersezione ancora libera, eccetto quella centrale. In questa fase non è possibile muovere le pedine già collocate sul tavoliere. La fase di posizionamento termina una volta collocate tutte le 6 pedine a disposizione dei giocatori.
Al termine di questa fase rimangono libere sette intersezioni. In figura 2 vediamo la situazione sul tavoliere al termine della fase di posizionamento di una partita esemplificativa.
Fase di movimento
Conclusa la prima fase, il giocatore di turno deve, a partire dalla sua quarta mossa, muovere una propria pedina a scelta. Il movimento avviene verso un'altra intersezione, purché essa sia libera, adiacente rispetto a quella di partenza, e collegata a quest'ultima da una linea ortogonale o diagonale. In questa fase è possibile occupare anche la casella centrale.
L'obiettivo del gioco è realizzare per primi una fila ininterrotta di tre pedine del proprio colore, poste su una stessa linea continua orizzontale, verticale o diagonale. Quando l'obiettivo viene raggiunto, la partita termina immediatamente; ciò può avvenire sia nella fase di posizionamento che in quella di movimento.
Quando uno dei giocatori è impossibilitato a muovere, la partita termina immediatamente, senza vincitori nè vinti.
Picaria
Picaria
Figura 3
Figura 4
Varianti
Variante Stallo
In questa variante il giocatore impossibilitato a muovere è considerato perdente.
Variante Ripetizione
In questa variante quando la stessa posizione viene ripetuta tre volte nel corso del gioco, la partita termina immediatamente, senza vincitori nè vinti.
Variante 9 Intersezioni
In questa variante si utilizza il tavoliere con sole 9 intersezioni, come in figura 3. In figura 4 vediamo la situazione sul tavoliere al termine della fase di posizionamento di una partita esemplificativa. Questa variante può anche essere abbinata alle Varianti Stallo e Ripetizione.

Inviaci un messaggio!





Ultimo aggiornamento: 20/06/2017
 
Torna ai contenuti | Torna al menu