Sahkku - PerGioco.net

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Sahkku

Giochi > Giochi di tavoliere astratti > Dalla A alla Z > R-S > S-Sha
Giochi di tavoliere astratti:    Legenda    Elenco alfabetico    Elenco geografico    Cronologia    Autori   Categorie   Tavolieri    Glossario
Introduzione e regole
Sahkku
Sahkku
Figura 1
Sahkku
Figura 2
Introduzione
Il Sáhkku è un gioco tradizionale lappone ed in particolare delle coste settentrionali della Norvegia e della Russia.
Il tavoliere è costituito da tre file di caselle (o intersezioni); ciascuna fila è generalmente costituita da quindici caselle (o intersezioni), ma esistono varianti che ne prevedono un numero inferiore o superiore. Il numero delle pedine utilizzate per ciascun giocatore è legato al numero delle caselle del tavoliere: sono state descritte varianti che prevedono da un minimo di otto fino ad un massimo di venti pedine a testa (quest’ultima variante è diffusa nei mercati del pesce nel Finmark, in Norvegia).
Le pedine, inizialmente collocate sulla base di ciascun giocatore, sono dette gálgut (le Donne) e olbmát (gli Uomini); la particolarità di questo gioco è rappresentata dalla presenza di un ulteriore pezzo, il gonagas (il Re), inizialmente posto al centro della fila centrale (il Castello). Anche in questo gioco si usano dei dadi a quattro facce (generalmente tre), i cui valori sono i seguenti: 1 (il sáhkku, che di solito viene indicato con una “X”), 2, 3, 0.
Il gioco ha regole molto simili al Daldøs, ma esistono numerosissime varianti e regole opzionali che riguardano il movimento delle pedine sul tavoliere, il “reclutamento” ed il movimento del Re, i valori dei lanci dei dadi, ecc.; in una variante esistono anche due “Figli del Re”, pezzi inizialmente collocati sulla fila centrale, a quattro caselle di distanza da quella del Re.
Anche in questo gioco le pedine vengono attivate solo dopo aver ottenuto un 1 (sáhkku) con il lancio dei dadi.
All’inizio della partita il Re è un pezzo neutrale; successivamente viene “reclutato” da uno dei giocatori: in alcune varianti dal primo giocatore che ottiene un sáhhku, in altre dal primo giocatore che raggiunge con una delle sue pedine il Castello e/o la casella/intersezione occupata dal Re.
Le pedine muovono verso destra quando sono nella loro base, verso sinistra quando sono nella fila centrale, verso destra nella base avversaria, e così via (vd. figura 1). Ma in una variante diffusa nel territorio di Nordreisa, nella Contea di Troms, in Norvegia, il percorso è differente (vd. figura 2). In questa variante, fra l’altro, il tavoliere è composto da tre file di tredici caselle ciascuna.
L’obiettivo del gioco è catturare tutte le pedine avversarie.
    
Inviaci un messaggio!





Ultimo aggiornamento: 05/11/2017
 
Torna ai contenuti | Torna al menu